Un buon pellegrinaggio alla Casa di Maria deve sfociare in una accresciuta sensibilità verso il nostro prossimo. Il Santuario suggerisce queste proposte di carità.

ATTENZIONE AI POVERI PIÙ VICINI

Sostegno alle famiglie in emergenza e a “rischio usura”, attraverso le due realtà diocesane del “Conto Emergenza Famiglie” e della “Fondazione Antiusura ‘Santa Maria del Soccorso’”, a cui si può partecipare con offerte libere (indicazioni in fondo alla Basilica).

LAVORI DEL SANTUARIO

In questi ultimi vent’anni sono stati eseguiti molti lavori di ristrutturazione e adeguamento che hanno rafforzato e rinnovato la Guardia e l’hanno resa più accogliente. Le esigenze economiche poste da quest’opera sono state imponenti ma abbiamo sempre cercato di buttare il cuore oltre l’ostacolo, coscienti di non poter ignorare le necessità e fiduciosi nel sostegno di quanti, avendo caro questo luogo, hanno reso concreta la Provvidenza. La Guardia è un luogo complesso, bisognoso di manutenzione costante, sempre teso a cogliere le opportunità che possono far viaggiare più veloce la Parola di Dio. Chi vuole aiutare economicamente troverà sempre un progetto aperto che lo aspetta: ogni aiuto in questo senso sarà preziosissimo e farà rivivere lo spirito di collaborazione e di volontariato popolare che ha reso possibile la costruzione della Basilica nel secolo passato.